ERKS – I primi passi

Con queste poche righe che seguiranno inizieremo a parlare, come capirete i tempi non sono decisi da noi, della nuova Shamballah e dei cambiamenti che stanno avvenendo sopra e dentro il nostro pianeta. Nei giorni passati, studiando ed indagando quello che noi scherzosamente definiamo l’ ignoto, iniziarono ad arrivare messaggi molto particolari. Non è importante da chi o da cosa.

Si iniziò con questa frase:

R: Il nostro Santo Re, Signore dei nostri Logos, colui che muove il destino di noi tutti viventi su questo pianeta, il grande Spirito del Sole ha trasmutato il suo Sacro Nome.

D: Di chi parli?

R: Di colui che conoscete con il Santo nome di Melkisedek. Il Logos Solare

D: Spiegati meglio in modo da poter capire di cosa parli.

R: La nuova Era che verrà, l’ Era dell’ acquario, così come le precedenti Ere già sta creando un nuovo luogo terrestre dove concentrare le nuove energie planetarie. L’ avvicendarsi delle Ere crea sempre due poli energetici planetari o se preferite creano un asse energetico. Il Santo Melkisedek con il sopraggiungere della nuova Era decise di creare un nuovo ponte per l’ umanità. La nuova Era lo richiedeva. Esso è ERKS la nuova Shamballah. Per generazioni e generazioni Shamballah la Risplendente inondò il pianeta delle sue energie dalla sua antica casa. Ora tutto il pianeta deve adattarsi alle nuove energie e ciò spinse il nostro Santo Signore a trasportare Shamballah nella sua nuova dimora. ERKS. Il genere umano già conosce il nome con la quale il nostro Santo Melkisedek sarà conosciuto nella nuova Era. AMUNA KUR sarà il suo Santo Nome. Tuttavia esso è un nome sacro e tale deve rimanere. Esso vibra e genera energie già adatte alla nuova Era ma vogliamo che venga rispettata la sua sacralità.

D: Grazie del messaggio. Rispetteremo la volontà riguardo il Sacro Nome. Da ora in poi sarà per noi A.K. ma risiederà solo nei nostri cuori e nelle nostre menti. Suono non uscirà da bocca. Puoi darci, se ti è possibile, anche qualche informazione in più su di Lui, il Santo Melkisedek?

R: Sappiate che in tempi antichi venne appellato come “Re del Mondo” ma ciò è sbagliato. Il Nostro Signore, Logos della nostra Stella solare, non è Re. Egli guida l’ evoluzione del nostro sistema solare, conosce e muove il destino di tutti noi. Il suo Spirito è troppo grande per vivere incarnato e non può manifestarsi nella sua totalità sul vostro mondo. Egli per tale ragione non può assumere forma umana. Risiede ed emana la sua radianza dalle più alte sfere spirituali della nostra stella solare. Al Supremo consiglio dei Maestri Sconosciuti affida le sue volontà, direttamente volute dal Non Manifesto.

 

Posted in Articoli & news.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *