Il fiore della vita

Continuando con i piccoli esperimenti sulle acque a luce bianca, mi venne in mente di avere in casa una decina di sottobicchieri in silicone comprati da Daniela a Bucarest riportanti in rilievo il “fiore della Vita”.

 

WP_20150321_001

 

Sul significato esoterico del simbolo rimando il lettore interessato alla pagina “http://www.merkabah.it/il-fiore-della-vita.php“. Quello che vorrei portare però all’ attenzione del lettore grazie a queste poche righe è un piccolo esperimento effettuato sempre sui tre tipi di acqua usati per gli esperimenti descritti nel post precedente ovvero Acqua di Nitrodi, Acqua di Lourdes ed un acqua ti tipo commerciale in bottiglia di plastica acquistata in negozio. Molti di noi non possono materialmente procurarsi acqua di sorgente controllata da un apposito ente. A tal proposito può venirci incontro il fiore della vita. Nel mio caso ho utilizzato per alcuni giorni un sottobicchiere con il fiore in rilievo posizionandolo sotto ogni tipo di acqua a disposizione. I risultati dovrebbero far pensare.   L’ acqua di Nitrodi misurata dopo 24 ore forniva un valore Bovis aumentato, arrivando a toccare i 12000 Bovis. L’ acqua di Lourdes dopo 24 ore ha aumentato la sua energia di circa 2000 Bovis arrivando a toccare anche i 22000 Bovis. L’acqua imbottigliata, ovvero l’ acqua morta, passava dopo 24 ore da 4000 a 8000/9000 Bovis! Da ciò risulta chiaro che il fiore ha esercitato una trasformazione energetica su tali acque. Dopo circa un ora da queste misurazioni tuttavia si è riscontrato un ritorno ai valori energetici naturali e caratteristici di tali acque. Si sono ripetute le misurazioni anche dopo 10 minuti dal prelievo dei contenitori dai loro sottobicchieri ed i risultati hanno fornito i medesimi valori.               Da ciò deduco che il fiore della vita effettua sì una trasformazione energetica ma essa è reversibile entro pochi minuti dalla rimozione dei sottobicchieri. Di conseguenza nel caso di acque morte purificate dal fiore, esse vanno consumate al momento e ricollocate sul fiore della vita in modo tale da avere un valore energetico più elevato e più adatto al corpo umano. L’ esperimento è continuato nei giorni seguenti misurando in Bovis i valori energetici di mia moglie Daniela dopo aver condotto un alimentazione costituita SOLO da alimenti e liquidi ad alto valore energetico. L’ esperimento ha evidenziato che appena sveglia il corpo forniva un valore energetico di circa 7000 Bovis; ingerendo un solo bicchiere di acqua di Lourdes il valore energetico passava immediatamente da 7000 a 13000 Bovis. Concludendo, il valore energetico umano a fine giornata ha fornito valori di circa 12000/13000 Bovis. Al medesimo risultato è stato possibile arrivare anche utilizzando il fiore della vita laddove l’ alimento da ingerire era da considerare “nocivo” per l’ organismo (energeticamente parlando).

 

Una piccola curiosità: L’ acqua di rubinetto, con energia Bovis di circa 6000 unità è stata benedetta con rito Cristiano ma la sua energia è risultata successivamente solo di 8000 unità Bovis.

Posted in Articoli & news.

One Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *