Apparizioni Mariane

Spesso, parlando con amici e lettori, mi è stato chiesto un parere personale al riguardo delle apparizioni Mariane in località Zaro in quel di Forio d’ Ischia.

Sebbene avessi molte informazioni in merito, è solo ora che colgo l’ occasione di parlarne. Il motivo è semplice. Ai miei occhi è arrivato un interessante articolo da un libro da poco letto. Tutto ciò non è un caso, non lo è mai quando si tratta di libri. E’ mia opinione il fatto che siano proprio i libri a “trovare” il lettore, quasi fossero vivi. Il libro di cui parlo è “Le confessioni di un Illuminato” Vol. 3 a firma di Leo Zagami ed edito da Uno Editori (2012). Sinceramente parlando, anche se considero i tre volumi molto interessanti, mi sono sentito coinvolto solo leggendo alcuni capitoli. Non me ne voglia l’ autore ma non sono argomenti che amo approfondire. Come dicevo, all’ interno del citato volume è possibile trovare una foto molto particolare, collegata all’ argomento UFO ed apparizioni Mariane. Pochi click di mouse ed è possibile riprodurre la foto a mezzo google earth. Di seguito posto la mia elaborazione sulle stesse informazioni date dall’ autore.

aa

Ebbene si, è proprio una piramide! Costruita proprio partendo dalle principali località legate ad apparizioni Mariane quali Fatima, Lourdes e Medjugorie. La mia piramide non è stata completata ma è evidente che dietro tutto ciò debba esserci forzatamente un intelligenza sconosciuta. Anche se in foto la città di Parigi è da considerarsi l’ apice della piramide non è però a mio parere da tenere in conto in quanto se così fosse ci risulterebbe una figura piana mentre, spostando il vertice in altitudine verso lo spazio, si otterrebbe una figura tridimensionale, un solido la cui base racchiuderebbe un bel pò di luoghi mistici….Molti ufologi di fama nazionale ed internazionale sono concordi nell’ affermare che tali apparizioni siano il frutto di tecnologie aliene, usate per scopi ancora poco chiari. Ovviamente ciò non è la mia opinione..

Siccome non mi considero una persona avente dei preconcetti, ho analizzato il problema tenendo conto di alcuni “fattori” ancora poco conosciuti.

In primis non si possono dimenticare gli innumerevoli miracoli avvenuti nei luoghi appena citati. Cosa ancora più curiosa è il fatto che in questi miracoli “speciali” acque svolsero un ruolo fondamentale. In poche parole, le apparizioni Mariane non hanno fatto altro che generare preghiere continue grazie al costante afflusso dei fedeli che a tutt’ oggi si rigenera e tutto ciò grazie anche ai numerosi miracoli avvenuti a mezzo di queste speciali acque (vedi Lourdes). A che pro esseri alieni escogiterebbero tutto ciò? Cosa certa è che la preghiera se sincera genera solo effetti positivi e benevoli. Per quanto riguarda queste particolari acque rimando il lettore agli articoli relativi agli studi svolti sulle cosidette “acque a luce bianca”, in questo blog è presente in merito un vecchio articolo. Non riuscì a farmi un idea in proposito fino a quando non mi capitò di leggere “L’ altro volto di Gesù” Vol. I a firma di Daniel Meurois -Givaudan edito dalla Amrita edizioni. A pag. 317 viene data una spiegazione del tutto diversa alla crocifissione del Maestro Gesù. Di fatto, tutti coloro che furono e che sono in grado di leggere negli annali dell’ Akasha sono concordi nell’ affermare che il Maestro Gesù non muorì sulla croce, bensì in tarda età. La crocifissione fu un atto necessario al fine di purificare il corpo vitale della Terra e ciò avvenne grazie alla discesa del Kristos nel corpo del Maestro. In poche parole quanto di negativo creato dall’ uomo nelle ere passate creò come una cappa di veleni che andava soffocando non solo il genere umano ma anche il nostro pianeta e più in generale l’ Universo tutto e tale concetto confermerebbe quanto molti contattisti asseriscono e ciò che siamo un tutt’ uno con il Creato. Ma se fu necessario far scendere lo spirito di Kristos al fine di purificare quanto ere di violenza ed orrori hanno generato, è mai possibile che lo stesso meccanismo può essere usato al fine di purificare e/o contrastare particolari influenze negative in più ristrette zone del nostro pianeta? In passato, anche se si hanno poche informazioni in merito, i Signori di Shamballah dovettero mettere fine agli orrori che un gruppo di Atlantidei stavano portando avanti. Non sappiamo di cosa si macchiarono ma dovette essere qualcosa di serio visto che ci volle la distruzione di Atlantide e la modifica degli equilibri planetari affinchè l’ evoluzione potesse proseguire nel rispetto delle leggi cosmiche. Ragionando su queste informazioni alquanto fuori dagli schemi, mi venne in mente Zaro in quel di Forio d’ Ischia con le sue apparizioni Mariane. Effettuando un pò di domande in giro soprattutto ai ben informati, sull’ Isola d’ Ischia ci furono (spero non ancora oggi) tre luoghi in cui venivano officiate messe nere. La prima zona era quella della Falanga alle pendici dell’ Epopmeo, l’ altra era la zona di S. Pietro in Ischia e la terza era la zona di Zaro, anche se ho ricevuto informazioni in merito anche alla zona dei Maronti. La situazione 25 – 30 anni fa non era certo delle migliori e sono in molti che mi hanno confermato il fatto che il Vaticano era ben al corrente di tutto tanto da spingere il Papa a venire sull’ Isola e se ciò fosse vero allora la questione è tutt’ altro che conclusa. Ritornando a Zaro, un bel giorno iniziarono le apparizioni e da allora niente più messe nere (opinione diffusa). Tale coincidenza rende scettici ancora molti abitanti dell’ isola. La storia di Zaro è molto nota al giorno d’ oggi. La nota trasmissione di italia uno “Mistero” se ne occupò in più di un occasione. Ad oggi non si conoscono ancora miracoli legati a Zaro mente per quanto riguarda le acque la cosa è ben diversa. L’ isola è ricca di sorgenti e non mi meraviglierei se una di esse fosse caratterizzata dalle qualità tipiche delle acque a luce bianca. Riguardando la foto elaborata al computer sembra che Ischia capiti giusto per poco all’ interno della piramide. In ogni caso lo schema è ben lontano dalla sua comprensione. E’ mai possibile che qualcuno usi queste apparizioni per purificare intere aree? E’ mai possibile che queste particolari acque possano curare anche lo spirito oltre che il corpo? Se ciò fosse vero, chi andrebbe ringraziato? Anche io andai a Zaro in un giorno di Marzo, c’ era molta gente incuriosita nettamente fuori luogo rispetto ai molti fedeli che pregavano ai piedi delle immagini religiose. Alcuni asserirono di aver avvertito odore di rose. Anche in questo caso non sapremo mai la verità, certamente da allora Zaro è diventato un posto migliore e mi piace pensare che qualcuno continui a purificare o a contrastare energie negative in zona con l’ iuto di preghiere sincere. Mi piace pensare che dietro tutto ciò ci siano le genti di Agartha, che da millenni vegliano su di noi e sulla nostra evoluzione spirituale. Questo è ciò che penso. I cuori che vorranno ringraziare avranno la loro occasione.

Posted in Articoli & news.

7 Responses

  • Amministratore
  • Amministratore
  • Amministratore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *