Visite Pleiadiane

Venni a conoscenza dell’ esistenza dei “Pleiadiani” per caso, in una fase della mia vita dove certi argomenti iniziavano timidamente ad affacciarsi. Fu grazie ad un simpatico signore panzese che a quei tempi mi incuriosiva con le sue esperienze; astronavi Pleiadiane che in qualsiasi periodo dell’ anno andavano a trovarlo ed i cui occupanti lo intrattenevano con piacevoli, ed a volte accesi, scambi di opinioni sui temi più disparati. Per anni questo simpatico signore asserì di avere quelle esperienze, difendendosi a spada tratta contro increduli paesani sempre pronti a deriderlo. Tutto ebbe inizio con il famosissimo libro di Billy Meier – Messaggio dalle Pleiadi – che negli anni a seguire lessi e rilessi con attenzione. L’ oramai famosa astronauta Pleiadiana Semjase era la figura al centro delle esperienze del nostro amico panzese.

A distanza di anni ecco riaffacciarsi nelle nostre esistenze la presenza dei Pleiadiani. Non è nostra convinzione pensare di essere soli in un universo infinito, le cui leggi ancora sfuggono al nostro essere, questo è noto a chi ci conosce. Noi non siamo “nati” ufologi. Il fenomeno UFO dovrebbe servire solo a far fare un passo in avanti alle proprie coscienze; dovrebbe servire ad aprirci gli occhi e farci capire che esiste “altro”.

Patrizia Cinotti è una di quelle persone che a prima vista sembrerebbe una tra tante ma non è così. Noi la conoscemmo il mese scorso quando un simpatico ed eterogeneo gruppo di amici vollero collaborare con la nostra Associazione Culturale al fine di conoscere aspetti energetici della nostra amata isola.

Con Patrizia parlammo delle sue esperienze, dell’incontro con i Fratelli Pleiadiani che gli cambiarono la vita fin dal lontano 2009. Ascoltammo con interesse ciò che aveva da condividere. Una persona umile e gentile come poche. Spesso chi ha esperienze di questo genere tende purtroppo ad incamminarsi dove non dovrebbe, grazie al fatto di sentirsi un privilegiato, qualcuno superiore alle masse. Patrizia no. Il suo è stato un percorso di umiltà e di sforzi nel capire cosa le stesse accadendo. Forse per questo ci sentimmo subito a nostro agio, in sintonia con le sue “vibrazioni”.

“Il ritorno del Sole Centrale” è il libro in cui Patrizia si racconta, ricco di testimonianze fotografiche, di messaggi di Luce e di speranza. E’ il libro di una persona speciale che ha fatto tesoro di queste sue esperienze a favore di chi la circonda.

 

Loro, i Fratelli Pleiadiani, ovunque Patrizia vada, le fanno sapere dove scattare. Ed i suoi scatti all’ occhio attento nascondono oggetti volanti in lontananza, dalle forme più strane. Sono discoidali, a volte geometrici. Altre volte sono sigariformi. I suoi scatti sono la prova che un legame esiste ed i Fratelli Pleiadiani non sono avari quando si tratta di fornire prove sulla loro esperienza. Il libro di Patrizia è colmo di foto testimonianze provenienti da ogni dove. E fu così anche per Ischia. Noi avemmo la fortuna di vedere le foto scattate da Patrizia ad Ischia. Ovviamente anche noi inizialmente facemmo le classiche domande: “Sei sicura? Non è che si tratta di droni, gabbiani, palloncini o altro?” Patrizia ci rassicurò dicendoci che laddove le venisse indicato di scattare lei scattava. Non è facile parlare di un legame così profondo tra Lei ed i Fratelli Pleiadiani; in pochi capirebbero. Ma le foto esistono e sono qui riportate. Sono foto di crescita interiore ed autoconsapevolezza e ringraziamo Patrizia Cinotti per avercele donate come solo una persona speciale ed umile come Lei può fare.

 

 

INGRANDIMENTI:

 

Posted in Articoli & news. Tagged with , , , .

One Response

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *