Incredibile avvistamento UFO di massa a Lacco Ameno

Quello che vi proponiamo è un’incredibile testimonianza raccolta da un nostro collaboratore ieri sera, 16 gennaio, verso le 1830, presso la pompa di benzina a Lacco Ameno. Il video si commenta da solo. Alcune sfere hanno sorvolato il comune ischitano con traiettorie che alla fine non hanno permesso di capire la loro meta ultima. Per quanto ne sappiamo, è un filmato rarissimo. Avvistamenti di massa di questo genere, ad Ischia, negli ultimi dieci anni, ne abbiamo contati solo tre. Siamo consapevoli che questo tipo di video può solo far nascere innumerevoli domande ma rimaniamo convinti del fatto che Ischia è ad oggi un vero e proprio paradiso per tutti coloro che sono in grado di “prestare” attenzione a ciò che accade lassù…

UFO Lacco Ameno

Posted in Articoli & news.

Casamicciola e le sue energie – parte prima

Riallacciandoci al discorso delle energie ischitane ed al relativo studio “sul campo”, è interessante soffermarci su alcuni importanti aspetti . Ricordiamo ai nostri lettori che uno studio delle energie ischitane (telluriche, sacre ecc.) fornirebbe un nuovo mezzo di indagine utilissimo qualora volessimo approcciare luoghi sacri o edifici dalle insolite caratteristiche. Inoltre, l’incrociarsi di più linee energetiche potrebbe permetterci di ipotizzare in loco la presenza di antiche strutture sacre a noi ancora sconosciute. La natura ed il comportamento di queste forze telluriche ci è in parte sconosciuto ma l’analisi di alcune di esse relativamente a particolari luoghi potrebbe fornire qualche risposta ai tanti quesiti ancora esistenti.

Un primo esempio è dato da un flusso sacro interessante la parte sud-occidentale dell’isola; siamo in zona Scannella grosso modo. Dalla foto si evince che questo flusso sacro, ed il suo corso, è stato influenzato dai prodotti magmatici che hanno originato la costa. In poche parole il prodotto delle forze endogene hanno deviato il corso del flusso sacro. Ciò è ancor più evidente qualora ci concentrassimo su alcune antiche bocche vulcaniche isolane da noi già studiate in precedenza. In pratica il fenomeno non è isolato e ciò dimostra che forze endogene, nel modellare il territorio, possono alterare il corso dei flussi energetici al suolo.

Un altro interessante esempio è dato dai siti di due importanti chiese inesistenti al giorno d’oggi ma legate al disastroso sisma del 1883. La Prima di esse è la Chiesa della Maddalena che al giorno d’oggi rimane ai posteri esclusivamente un muro appartenuto ad una sua navata laterale. Lo si può incontrare a Piazza Majo, provenendo dalla Borbonica sulla sinistra. Un dipinto di Attilio Simonetti del 1875 ci regala un’istantanea dell’antica piazza e della sua chiesa.

Un’analisi del suolo ci ha permesso di confermare l’orientamento dell’antica chiesa che un tempo sorgeva a Piazza Majo. Un flusso sacro sembra correre lungo il suo asse maggiore dirigendosi verso Casamicciola. Ciò conferma il fatto che un tempo i luoghi di culto beneficiavano di energie telluriche locali al fine di….. avvicinare l’edificio (ed i fedeli) al Sacro…

Piazza Majo oggi

La seconda chiesa di cui vorremmo parlare era ubicata a Piazza Bagni, dove oggi è possibile trovare i giardinetti. Un tempo questa chiesa era note come Chiesa dell’Assunta, anch’essa crollata a seguito del sisma del 1883. Dalle nostre analisi, essa beneficiava di un flusso sacro ma quest’ultimo non correva lungo l’asse maggiore ma toccava comunque l’abside. L’immagine sotto mostra la piazza al giorno d’oggi ed il relativo flusso sacro.

Piazza Bagni oggi
Piazza Bagni prima del sisma del 1883

Anche la Chiesa dell’Assunta venne costruita secondo le antiche regole. Tuttavia il lettore deve tenere ben a mente che i flussi energetici da noi evidenziati provengono da analisi rabdomantiche al suolo effettuate su luoghi geografici distanti (in metri) il giusto o quanto basta. Più punti ravvicinati darebbero più precisione ma guardando i primi risultati non ci sarebbe poi molto ancora da aggiungere. Una cosa però è certa. Casamicciola è sede di importanti energie telluriche e noi, quanto prima, speriamo di potervene parlare.

Posted in Articoli & news.

Hotel Savoia – Incrocio energetico

In un nostro precedente post abbiamo messo in evidenza un lavoro energetico portato da noi avanti già da anni sull’intero territorio
isolano. Da questo studio ci iniziarono ad arrivare informazioni
molto rilevanti difficilmente reperibili da normali studi
storico-architettonici. Ci riferiamo ovviamente all’orientamento di chiese o dimore storiche che all’occhio attento hanno saputo destare più di qualche
domanda senza però trovare risposte esaurienti.

Se per il Testaccio possiamo affermare di aver trovato un comune denominatore alla base della costruzione di tutte le sue chiese, per altri casi
dobbiamo indirizzare le nostre ipotesi verso differenti possibili cause.
Di fatto, per le chiese del Testaccio, il comune denominatore è quell’energia Mikaelica di cui tanto abbiamo parlato ma che non può essere considerata come fattore determinante per la costruzione di particolari chiese o dimore storiche stranamente “orientate”.

Quello di cui vorremmo parlare oggi è la storia dell’ex Palazzo Barbaja,
che attualmente è conosciuto come Villa Savoia.
Inizialmente costruito da famoso impresario teatrale Domenico Barbaja,
si trasformò successivamente con gli anni in albergo assumendo
diversi nomi come Hotel Rostinale oppure Albergo della Gran Bretagna. Poi sopraggiunse il disastroso terremoto del 1883 ed il maniero subì grossi danni. La sua ricostruzione non tardò ad arrivare ed agli inizi del novecento la struttura alberghiera era nota come Villa Mele; oggi è nota come Hotel Savoia. Inizialmente, l’edificio si presentava a due piani e solo successivamente, ed in tempi recenti, venne eretta la torre che lo caratterizza. L’immagine tratta dall’Omnibus pittoresco mostra chiaramente come appariva Palazzo Barbaja nel 1839. Ma questi, comunque, sono dettagli storici che per il momento a noi non interessano e rimandiamo il lettore interessato verso lavori più dettagliati http://www.ischiacity.it/architecture-villa-savoia/). Ciò che a noi interessa è l’aspetto energetico del luogo su cui questo edificio sorge. Siamo su una piccola altura lungo Corso Vittorio Emanuele, al civico 59. Dai nostri rilevamenti risulta infatti che l’edificio risulta essere edificato esattamente su un incrocio di due flussi sacri, ad altissimo valore Bovis. Ciò indica che ci fu la volontà di persone esperte e capaci alla base dell’edificazione
di questo edificio. Di fatto, abbiamo un primo flusso energetico sacro proveniente dalla costa Casamicciolese proseguente verso Monte Tabor ed un secondo flusso energetico proveniente sempre da Casamicciola Porto e proseguente verso Sud. La nostra analisi ha evidenziato che l’inclinazione dell’edificio di circa 98 gradi rispetto al Nord geografico segue perfet-tamente la direzione di scorrimento del primo flusso energetico mentre il viale di accesso all’edificio segue perfettamente il secondo flusso. Parliamo di circa 152 gradi sempre rispetto al Nord geografico. L’incrocio tra i due flussi energetici capita esattamente nel centro dell’edifico. Coincidenza? Caso? Non è da noi pensarlo, soprattutto se pensassimo al fatto che sulla nostra isola esisterebbero altri casi del genere…

Posted in Articoli & news.

12 ottobre 2019 – Primo convegno-dibattito ischitano sul tema “Ufo e Contattismi”

Ospite d’onore la contattista Patrizia Cinotti che per l’occasione ha presentato il suo libro “Il ritorno del sole centrale”. Come previsto, la serata dal punto di vista tecnico è stata ricca di imprevisti. Di seguito gli unici 2 video disponibili.

Posted in Articoli & news.

1° Convegno-dibattito ischitano sul tema UFO/USO e contattismo

Nell’indifferenza tipica dei media ischitani il giorno 12 ottobre, presso la dimora storica Petroni al Castello Aragonese si è svolto il primo convegno-dibattito sul tema UFO e contattismi, con ottimo riscontro da parte di appassionati e curiosi. Per l’occasione, l’ospite d’onore Patrizia Cinotti, contattista di fama internazionale, ha presentato il suo libro dal titolo “Il ritorno del sole centrale” intrattenendo egregiamente gli ospiti presenti. È doveroso ringraziare in primis colei che ha permesso la realizzazione di tutto ciò, l’eclettica Clementina Petroni che ha gentilmente concesso gli spazi della sua casa alla nostra Associazione non solo credendo in noi ma dimostrandosi anche un anfitrione d’eccezione ed a seguire è giusto ringraziare tutti coloro che hanno contribuito all’organizzazione dell’evento come infoischia.com che ha gentilmente offerto la foto di locandina. La prima parte dell’evento è stata diretta dalla nostra ospite che ha saputo intrattenere i presenti raccontando le sue esperienze e mostrando foto dei suoi avvistamenti, soprattutto quelli legati alla nostra isola. La seconda parte dell’evento è stata dedicata alle domande del pubblico che hanno permesso di generare un interessante dibattito sugli argomenti più disparati, portando alla promessa di organizzare un prossimo convegno-dibattito sui medesimi argomenti in un futuro molto prossimo. Sicuramente è stato un incontro di anime la cui energia è stata focalizzata a beneficio della nostra isola così bisognosa di risveglio spirituale. Superato il primo imbarazzo, molti hanno saputo trovare la forza di raccontarsi e di mettersi in gioco ma è stato chiaro che tutti eravamo uniti da un comune denominatore. L’evento è stato fortemente voluto da tutti coloro che seguono le nostre ricerche trovando linfa vitale grazie all’operato di Patrizia Cinotti, abituale frequentatrice della nostra isola. Da sempre la nostra isola è terra di avvistamenti UFO ed USO e le numerose prove da noi accumulate e catalogate non fanno altro che confermare l’esistenza di un fenomeno ancora tutto da studiare e purtroppo volutamente ignorato da molti. A riprova di quanto appena scritto l’Associazione Culturale Luce e Verità sarà ben felice di inoltrare via email a quanti lo richiederanno, lo slide-presentazione del convegno dove sono inseriti gli ultimi video e le ultime foto raccolte durante gli ultimi anni.

Posted in Articoli & news.

UFO – Aggiornamenti

Dall’amico Fabio riceviamo la bellissima foto riportata di seguito che immortala l’istante in cui un UFO di colore rosso rubino si “infila” nella parete rocciosa di Santa Maria al Monte. Foto unica nel suo genere! E’ chiaro che la particolare tonalità di rosso esclude la presenza in zona di un incendio. La foto è datata 20 settembre 2019.

Altra foto interessante è quella ricevuta dall’amico Paolo sempre nello stesso periodo e facente parte di una serie di scatti che immortalavano una flottiglia di UFO avvistati nei cieli foriani. Entrambe le foto dimostrano che i fenomeni di questo genere sono a tutt’oggi ancora frequenti nei cieli del comune turrito. Speriamo di trovare riscontro a questi avvistamenti grazie ad altre testimonianze.

Posted in Articoli & news.

Base Ischia – Convegno/dibattito sul tema UFO e contattismo, Ischia tra misteri nuovi ed antichi.

In esclusiva per Ischia, l’Associazione Culturale Luce e Verità ospiterà sulla nostra isola presso la “Dimora storica Petroni” al Castello Aragonese la contattista di fama internazionale Patrizia Cinotti che per l’occasione presenterà il suo libro. Durante il convegno-dibattito si parlerà di UFO e contattismi. Inoltre si parlerà di Ischia e dei suoi misteri, antichi e moderni, e del “Mito della Terra Cava” ad essa legato. Si potrà intervenire liberamente. Ingresso gratuito. Si ringrazia “infoIschia.com” per aver gentilmente concesso la bellissima foto di locandina.

Posted in Articoli & news.

Testaccio tra le braccia di un Arcangelo

Molti di voi forse avranno sentito almeno una volta “la storia” riguardante un’ipotetica retta in grado di unire i più importanti santuari dedicati all’Arcangelo Michele. Tra i più importanti di essi quello in Puglia, al Gargano, è sicuramente il più noto. Nel 2014 rendemmo noti i nostri studi grazie al libro “Mikael, per Napoli sulle tracce di un Arcangelo”. Essi si incentravano su un’ipotetica direttrice secondaria che dal Santuario del Gargano giungerebbe a Napoli, attraverserebbe importanti luoghi di culto, toccherebbe Procida (laddove è possibile ammirare il Santuario dell’Arcangelo Michele) giungendo infine ad Ischia per poi proseguire oltre il suo cammino non senza prima aver toccato la “Torre di Sant’Angelo” nell’omonimo paesino ischitano. I nostri studi ipotizzarono una retta, cosa che però non è risultata tale. A quest’ultimo risultato siamo giunti dopo ben 5 anni di studi sul campo. Oggi possiamo affermare che di retta non si tratterebbe in quanto questo flusso di energia è molto simile ad una “vena”. Essa alimenterebbe il territorio e si adatterebbe alla conformazione del suolo ed ai mutamenti sofferti nel corso dei secoli. Precisato ciò, dopo ben 5 anni spesi a misurare ogni centimetro utile dell’isola d’Ischia, possiamo rendere noti maggiori dettagli.   

L’abitato di Testaccio d’Ischia, porta d’ingresso alla rinomata spiaggia dei Maronti, nel corso dei secoli sembra proprio essersi sviluppato tenendo conto proprio di questo flusso sacro associato all’Arcangelo Michele. La cosa non dovrebbe meravigliarci in quanto, un tempo, gli abitati andavano sviluppandosi nei pressi dei luoghi di culto. A confermare questa nostra teoria è proprio il dimenticato monastero medioevale consacrato a San Costanzo i cui resti ancora sono visibili sulla collina omonima. Di fatto, l’asse maggiore del monastero è praticamente identico per orientamento a quello del Santuario dell’Arcangelo Michele a Procida. Il flusso sacro oltrepassa il monastero e si dirige poi verso la Chiesa della Madonna Assunta in Via Sestriere percorrendo l’intero suo asse maggiore, prosegue poi verso la Chiesa di Santa Maria di Costantinopoli oltrepassando il suo abside e dirigendosi poi verso la Chiesa di San Giorgio. Da quest’ultima il flusso energetico sacro scende verso i Maronti trovando il suo percorso in mare fino a raggiungere la Torre di Sant’Angelo dove un tempo esisteva un altro avamposto benedettino. La cosa che dovrebbe farci riflettere risiede nel fatto che questo flusso sacro trova la sua strada a qualche decina di metri dalla spiaggia dei Maronti, esattamente dove usano fermarsi le imbarcazioni in occasione dei giorni di festa dedicati all’Arcangelo. In pratica, inconsciamente o non, la processione via mare in onore dell’Arcangelo seguirebbe esattamente il percorso di questo flusso energetico…

Posted in Articoli & news.

UFO a Sant’Alessandro

Ci giunge una testimonianza da parte di una nostra amica residente a Sant’Alessandro riguardante l’avvistamento di un UFO. L’oggetto volante ha sostato sulla sua abitazione, era di colore giallo intenso con una sorta di scia. Ora dell’avvistamento oggi verso le 01:45. Le foto mostrano la sua forma ad anello. Dopo circa 3 minuti è letteralmente sparito lasciando incredulità mista a spavento, considerando la grandezza rilevante della luce. Di seguito le foto pervenute.

Posted in Articoli & news.

Le nostre ricerche incontrano il “Team Grifasi”. Una nuova sinergia a favore della Luce e del Risveglio interiore!

Pubblichiamo con orgoglio le prime due sessioni riguardanti temi affrontati dalle nostre ricerche. Grazie al team Grifasi, le mostre ricerche hanno trovato conferme e nuova linfa vitale. Per qualsiasi informazione vi invitiamo a seguire, oltre ai consueti nostri contatti, il link sottostante: https://www.calogerogrifasi.com/it/

Prima sessione
Seconda sessione

Posted in Articoli & news.